Termini e condizioni del servizio

1. Prezzo del Servizio di trasporto    

1.1 Sono inclusi nel prezzo il noleggio del veicolo, la manodopera conducente (l’autista), i consumi (carburanti, lubrificanti, anticongelanti, etc.), i pedaggi autostradali, e l’assicurazione terzi trasportati.

1.2 Salvo diversamente specificato al momento della prenotazione, sono invece a carico dell’Utente:

-spese di vitto e alloggio dell’autista;

– parcheggi, pass ZTL, checkpoint, tasse di ingresso nelle città, traghetti, tunnel, trafori, ponti, valichi ed ulteriori spese simili;

-eventuali variazioni di percorso o di orari che comportino al Fornitore oneri eccedenti rispetto a quelli previsti in sede di prenotazione.

1.3 Con riferimento al punto 1.2, il Fornitore si impegna a comunicare all’Utente in via anticipata tutte le spese di cui è a conoscenza. Si precisa che alcuni costi sono stabiliti a livello comunale e pertanto soggetti a variazioni periodiche e non sempre prevedibili.

2. Programma di servizio

2.1 Il percorso di viaggio viene stabilito in base alla scelta che l’azienda erogante il servizio ritiene più economica e sicura per entrambe le parti.

2.2 Il programma viene concordato tra le parti in fase di preventivo.

2.3 Per eventuali variazioni durante il percorso, è necessaria la comunicazione e quindi autorizzazione dell’azienda stessa. La variazione verrà annotata direttamente sul foglio di viaggio dell’autista.

3. Indirizzo di partenza (pick-up)

3.1 E’ compito del cliente accertarsi che l’indirizzo di partenza indicato consenta agevoli operazioni di carico e scarico. Nel caso in cui il veicolo sia impossibilitato a raggiungere il luogo di pick-up richiesto, il Fornitore si avvale della facoltà di modificare l’indirizzo di partenza richiesto dall’Utente con un indirizzo ad esso prossimo.

4. Lista Nominativi Passeggeri partecipanti al viaggio   

4.1 L’Utente è tenuto a predisporre la lista dei nominativi dei passeggeri partecipanti al viaggio e si impegna ad esibirla o ad inviarne copia, qualora fosse richiesta dalle Autorità o dal Fornitore.

5. Comunicazione del telefono cellulare del conducente

5.1 Il telefono cellulare del conducente sarà comunicato all’Utente il giorno prima del viaggio non prima delle ore 19.00.

6. Esclusione di responsabilità del Fornitore

6.1 Il Fornitore non può essere ritenuto responsabile per qualsiasi danno di qualsivoglia genere e/o natura patito dall’Utente a causa di qualunque evento di forza maggiore o fuori dal suo controllo.

6.2 Analogamente, non può essere imputata alcuna responsabilità al Fornitore, e non sarà ammesso alcun rimborso da parte dello stesso, in caso di interruzione del viaggio o eventuali ritardi sempre dovuti a cause di forza maggiore o fuori dal suo controllo. Nel caso di guasto il Fornitore si impegna ad erogare un servizio sostitutivo facendosi carico di tutti i costi ad esso legati.

6.3 A puro titolo esemplificativo, costituisce evento di forza maggiore o fuori dal controllo del Fornitore:

-variazione dell’itinerario previsto, a causa della chiusura di strade per situazioni metereologiche, la chiusura dei passi o delle strade per neve, lo svolgimento di eventi sportivi, manifestazioni, ostacoli, situazioni di pericolo, o qualsiasi altro tipo di problematica a lui non imputabile;

-impossibilità di proseguire a causa di circostanze imprevedibili, posti di blocco, scioperi, serrate, interruzioni del lavoro, attività terroristiche, disastri naturali o nucleari, incendi o gravi condizioni climatiche, problemi di trasporto non prevedibili, chiusura o congestione di porti e aeroporti, incidenti sull’itinerario di servizio, traffico imprevisto, tumulti, problemi tecnici o agitazioni locali;

– problemi tecnici o il possibile guasto del veicolo noleggiato durante il viaggio, ad eccezione dei casi di dolo o negligenza grave del Fornitore. Se si verifica un guasto, un problema tecnico, e/o il trasporto debba essere interrotto per avaria del veicolo, il Fornitore si impegna ad organizzare un servizio sostitutivo per consentire all’Utente il raggiungimento della meta finale, e farà del suo meglio per far continuare il servizio con il minor disagio possibile per i passeggeri. Il costo del servizio sostitutivo sarà a carico del Fornitore.

6.5 E’ responsabilità dell’Utente pianificare il proprio viaggio affinché vi sia tempo sufficiente per garantire coincidenze con altri mezzi di trasporto. Non possono essere garantite le coincidenze con altri servizi di trasporto non gestiti dal Fornitore.

Il Fornitore non è responsabile della mancata coincidenza con servizi di trasporto assicurati da altre compagnie di trasporto siano esse terrestri, marittime, aeree o ferroviarie, qualsiasi sia la causa che abbia determinato il ritardo rispetto all’orario di arrivo previsto.

7. Subappalto

7.1 Il Fornitore si riserva, in caso di necessità, di subappaltare il servizio richiesto, affidandosi a fornitori qualificati ed affidabili, in accordo al proprio Sistema di Gestione per la Qualità.

8. Obbligo di informativa dell’Utente per “Viaggi a Rischio”

8.1 E’ obbligo dell’Utente informare il Fornitore, in anticipo rispetto alla data di partenza (almeno 14 giorni prima), sui cosiddetti “viaggi a rischio”. Sono ritenuti tali quei viaggi che sono a rischio per la sicurezza durante il percorso – ad esempio: partite di calcio, derby, manifestazioni – e nei casi in cui ci si può aspettare la presenza di forze dell’ordine.

8.2 Nel caso di un tale viaggio a rischio, il Fornitore si riserva la facoltà di annullare il viaggio prenotato dall’Utente, o recedere dal contratto. Se il recesso / cancellazione avviene da parte del Fornitore, il cliente sarà informato entro un periodo di 14 giorni prima della partenza.

8.3 Nel caso effettivo di un viaggio a rischio non comunicato dall’Utente come previsto sopra, il Fornitore si riserva il diritto (prima, durante) di annullare o interrompere il viaggio. L’Utente non può richiedere il risarcimento danni, ad eccezione dei casi di dolo o negligenza grave del Fornitore. Tutte le richieste dell’Utente saranno giudicate dal Fornitore stesso.

9. Costi di Riparazione o di Pulizia e Richiesta Danni

9.1 L’Utente sarà responsabile per il costo della riparazione di eventuali danni o per i necessari interventi di pulizia ai veicoli e ai beni del Fornitore, qualora tali danni e i necessari interventi di pulizia superino la normale “usura” (“Riparazione o Pulizia”).

9.2 Nel caso in cui un Fornitore segnali la necessità di Riparazione o di Pulizia l’utente dovrà risarcire i costi di tale Riparazione o Pulizia.

9.3 In qualità di passeggero, l’Utente è responsabile di lasciare il veicolo noleggiato nelle condizioni in cui si trovava al momento della partenza. L’Utente riconosce e accetta che è responsabile dei propri atti od omissioni, nonché degli atti od omissioni di qualsiasi singolo individuo che inviti, o a cui venga altrimenti consentito l’accesso sul veicolo noleggiato. Nell’eventualità in cui un Fornitore lamenti e fornisca la prova di danni (“Richiesta Danni”), l’Utente accetta di ripagare il costo della sostituzione degli articoli danneggiati.

9.4 Spetta all’Utente dimostrare che il danno non è stato causato da lui o che l’ammontare del danno sia inferiore all’importo addebitato.

10. Trasporto Bagagli

10.1 I bagagli verranno accettati sino a capienza del bagagliaio. La responsabilità per il carico e lo scarico dei bagagli è a carico esclusivo dell’Utente e dei passeggeri. Non vi è alcun obbligo di movimentazione dei bagagli da parte del conducente o altro personale del bus.

10.2 In caso di assistenza inaspettata da parte del conducente o altro personale del bus stesso, si tratta di un puro atto di cortesia, ma la responsabilità resta sempre a carico del cliente, ad eccezione dei casi di dolo o negligenza grave. Il bagagliaio del veicolo dovrà essere aperto e chiuso solo ed esclusivamente dal personale addetto (autisti).

10.3 Il Fornitore non risponde nel caso di smarrimento, furti, o scambi dei bagagli. Anche nei casi derivanti dal sinistro del veicolo. Non risponde per danni o rotture provocati ai bagagli dei passeggeri, o agli imballaggi degli stessi. Il Fornitore non si assume inoltre la responsabilità per la perdita, il furto e danneggiamento di qualsivoglia oggetto di valore, quali contanti, gioielli, metalli preziosi, chiavi, occhiali da sole e/o da vista, dispositivi elettronici (computer portatili, iPad, tablet, lettori MP3, cellulari, macchine fotografiche), lenti a contatto, protesi, medicinali, documenti importanti, ecc. e di qualunque oggetto fragile.

10.4 In caso di smarrimento di bagagli o altri oggetti, il Fornitore si adopererà per verificare l’eventuale rinvenimento degli stessi. Sarà onere del passeggero recuperare gli oggetti e saranno a suo carico eventuali spese per farglieli pervenire.

11. Trasporto animali domestici

11.1 Non è ammesso il trasporto di animali di alcun tipo. Solo successivamente ad accordi presi tra le parti, verranno ammessi animali a bordo, previa museruola, guinzaglio e gabbia. La responsabilità degli stessi è pienamente del proprietario, per danni recati al bus o a persone, con immediato risarcimento di eventuali danni.

12. Posti bus, cinture di sicurezza, sosta in luoghi non autorizzati, infrazioni e sanzioni.

12.1 Non è ammessa la salita di passeggeri oltre il numero massimo consentito, indicato sulla carta di circolazione.

12.2 Tutti i passeggeri hanno l’obbligo di rimanere seduti ed indossare le cinture di sicurezza, fino a spegnimento del motore.

12.3. Ciascun passeggero è tenuto al rispetto delle prescrizioni contenute nell’art.172 del Codice della Strada, ( così come modificato dal d.lgs. 13 marzo 2006, n.150 attuativo della direttiva comunitaria 2003/20/CE) relative all’uso obbligatorio di cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini nei veicoli. Il passeggero è quindi tenuto ad allacciarsi la cintura di sicurezza e in caso di inadempienze il trasgressore risponde personalmente, e nel caso di minori il responsabile è l’accompagnatore. Eventuali sanzioni o infrazioni contestate al vettore del servizio ed imputabili al trasportato (ad es. cinture di sicurezza non allacciate, richiesta di soste in luoghi non autorizzati, etc.) saranno addebitate all’Utente, oltre ai costi di gestione della pratica.

13. Responsabilità a carico dei passeggeri in caso di viaggi internazionali

13.1 In caso di tratte internazionali, il passeggero è personalmente responsabile del rispetto delle normative in materia di passaporti, visti, valuta estera, dogana e tutela della salute. Le conseguenze derivanti dal mancato rispetto di tali normative sono a carico del passeggero.

13.2 Durante i viaggi internazionali, il passeggero è obbligato a portare con sé tutti i documenti e le carte d’identità necessari per l’attraversamento delle frontiere e ad esibirli, ove richiesto, al conducente e al personale di servizio.

13.3 I bagagli consegnati non devono essere chiusi a chiave al fine di agevolare le operazioni doganali. Il passeggero è obbligato a trasportare solo merce esente da dazi doganali, per tipologia e quantità.

14. Corrispondenza del veicolo prenotato al veicolo mostrato alla prenotazione

14.1 Il Fornitore non è in grado di garantire un particolare modello di veicolo. Gli autoveicoli mostrati sulla Piattaforma sono a titolo illustrativo e, in caso di necessità, potrebbero essere sostituiti da altri modelli simili o superiori.

 15. Assicurazione

15.1 I veicoli sono regolarmente assicurati secondo le attuali disposizioni di legge e il massimale varia in base al veicolo prenotato. Tutti i nostri mezzi sono assicurati con dei massimali ben al di sopra di quelli minimi di legge

16. Regole generali dei tempi di guida e riposo degli autisti 

16.1 Onde evitare spiacevoli malintesi con l’Utente e i passeggeri, si informa che gli autisti di autobus sono vincolati al rispetto delle norme vigenti in materia della tempistica di guida e di riposo.

16.2 Il servizio di trasporto, per rispondere ai requisiti di sicurezza, deve obbligatoriamente rispettare il regolamento comunitario n. 561/2006, che consente un tempo di guida di:

–         massimo 9 ore di guida giornaliera;

–         massimo 10 ore di guida giornaliera due volte alla settimana;

–         massimo 56 ore di guida a settimana (quattro giorni 9 ore, e due giorni 10 ore);

–         massimo 90 ore di guida nell’arco di due settimane.

All’interno delle ore di guida giornaliera del conducente va ricompreso anche il tempo di guida necessario per raggiungere l’indirizzo di partenza indicato dall’Utente, partendo dalla sede/rimessa del Fornitore, e rientrare alla sede/rimessa del Fornitore, una volta terminato il viaggio.

16.3 Il conducente del veicolo deve osservare per legge una pausa ogni 4 ore e mezza di guida. La pausa può essere svolta in uno dei seguenti due modi:

–           una pausa unica di 45 minuti consecutivi, trascorse le 4 ore e mezza di guida;

–           due pause, inderogabilmente di almeno 15 e 30 minuti ciascuna, all’interno delle 4 ore e mezza di guida.

La seconda pausa deve essere obbligatoriamente di 30 minuti anche se la prima sosta è durata più di 15 minuti.

In caso di necessità, il conducente può discrezionalmente aumentare il numero e la durata delle pause di guida.

16.4 Il conducente del veicolo deve riposare 11 ore consecutive nell’arco delle 24 ore, con possibilità di deroga 3 giorni alla settimana, ma comunque, mai inferiore alle 9 ore consecutive.

16.5 Il conducente del veicolo ha diritto, ogni 6 giorni di servizio, ad un riposo di minimo 24 ore consecutive. Il riposo previsto regolarmente è di 45 ore consecutive. Nel caso in cui il conducente riposi per un numero inferiore di ore (ad esempio 24 ore) la differenza con relativa maggiorazione dovrà essere recuperata entro le tre settimane successive.

16.6 L’impegno giornaliero massimo del Conducente è di 13 ore.

All’interno dell’impegno giornaliero massimo del Conducente va ricompreso anche il tempo di guida necessario per raggiungere l’indirizzo di partenza indicato dall’Utente, partendo dalla sede/rimessa del Fornitore, e per rientrare alla sede/rimessa del Fornitore, una volta terminato il viaggio.

16.7 Qualora vengano impiegati due conducenti che si alternano alla guida del veicolo, ogni 30 ore entrambi devono poter usufruire di un periodo di riposo giornaliero di 9 ore ininterrotte.

16.8 La mancata ottemperanza a tali regole prevede la decurtazione di punti 2 dalla patente per l’autista, oltre al fermo sul posto per il bus. Si prega quindi di essere comprensivi nei confronti degli autisti qualora non fossero in grado di effettuare o prolungare una visita, forse richiesta anche all’ultimo momento, ed in particolar modo notturna, o di effettuare una deviazione.

17. Tempi di attesa pick-up e ore extra

17.1 Nel caso di prenotazione di singoli trasferimenti il bus attenderà i clienti nel punto concordato con gli stessi, per un massimo di 20 minuti, dopodiché questo si riterrà libero da ogni vincolo ed il servizio sarà considerato svolto. Nel suddetto caso non verrà erogato nessun rimborso all’Utente. Se questo ritiene necessaria un’attesa maggiore potrà comunicarla entro 1 giorno (24 ore) dallo svolgimento del servizio e, nel caso il Fornitore sia in grado di accontentare la richiesta, verrà accreditata una somma pari a 50€ per ogni ora extra di attesa.

17.2  Nel caso di noleggio di più ore, l’Utente si impegna ad osservare gli orari forniti al Fornitore, nel caso in cui questi non vengano rispettati, sarà discrezione del Fornitore decidere se proseguire il viaggio. Nel caso in cui questo avvenga verrà accreditata una somma pari a 50€ per ogni ora extra di servizio

18. Comportamento del passeggero

18.1 E’ severamente vietato al passeggero:

-urlare, fare schiamazzi e tutto ciò che può disturbare l’autista;

– fumare a bordo del veicolo noleggiato; tale divieto si estende anche alle sigarette elettroniche;

– consumare pasti e/o cibi e bevande alcoliche a bordo;

-sostare in piedi lungo il corridoio durante il viaggio;

-ingombrare le zone di passaggio e di salita;

-manomettere le apparecchiature del veicolo;

– salire a bordo in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ogni comportamento difforme da quello sopra descritto, comporterà la mancata applicazione delle assicurazioni previste.

18.2 Il Fornitore – a mezzo dei propri autisti delegati – può rifiutare il trasporto a ogni persona che si trova sotto l’influenza di alcool o droghe o che costituisca un pericolo per l’autista della vettura e per gli altri passeggeri.

19. Mance per gli autisti

19.1 Il prezzo pagato dall’Utente al è destinato a compensare pienamente il Fornitore per i servizi o i beni forniti.

19.2 Non è obbligatorio lasciare una mancia al conducente del veicolo; tuttavia, se si è rimasti soddisfatti del servizio, un contributo volontario è sicuramente gradito.